Sarchiatrici Arbos UNICA, l’interfila è servita

Sarchiatrici Arbos UNICA

Tra le diverse tipologie di attrezzature a marchio Arbos merita una doverosa menzione la moderna gamma di sarchiatrici UNICA, ideali per trattare lo strato superficiale del terreno nell’interfila, in modo da rompere la crosta del suolo, resa compatta dal passaggio dei mezzi agricoli e dall’alternarsi delle precipitazioni con i periodi asciutti. Tra i plus della gamma UNICA il sistema easy-set, sviluppato per un rapido cambio di configurazione e le diverse applicazioni di fertilizzante, sia a concimazione granulare che liquida, sempre più richiesta dalle nuove tendenze di mercato.

Sarchiatrici Arbos UNICA, connubio di funzionalità e versatilità

Tutti modelli della serie UNICA sono progettati per generare il minor peso a sbalzo sul trattore e, quindi, un ridotto sforzo di sollevamento da parte della macchina. Anche altri aspetti tecnici della sarchiatrice seguono il principio guida della ‘leggerezza’, in particolare, l’architettura del telaio è studiata per avere un peso generalmente inferiore di almeno il 10 per cento rispetto la concorrenza, che si traduce in una minore richiesta di potenza del trattore. Le sarchiatrici Arbos sono tra le più versatili sul mercato, in grado di soddisfare le richieste a livello globale, comprendendo telai fissi di differenti misure che possono raggiungere gli oltre 11 metri di lavoro, e telai pieghevoli manuali e idraulici che arrivano fino ai 10 metri. Ogni elemento delle sarchiatrici comprende più di un organo e, in relazione alla larghezza operativa di ciascuno, la macchina può lavorare normalmente da 2 a 24 file, con configurazioni personalizzate disponibili su richiesta.

La semplicità costruttiva è sinonimo di robustezza e facilità d’utilizzo, regolazione e manutenzione. Tutte le regolazioni e gli eventuali punti di ingrassaggio sono infatti sempre accessibili all’operatore. Per conferire la necessaria capacità di seguire le inevitabili irregolarità del profilo del suolo, ogni elemento è montato su un telaio a parallelogramma, munito di boccole in POM autolubrificanti che lavorano a secco, così da ridurre al minimo la manutenzione. Inoltre, l’assenza di punti di saldatura nella struttura dell’elemento, grazie al design con acciai presso-piegati e avvitati, ne esalta le qualità costruttive di resistenza, particolarmente apprezzate in attrezzature come le sarchiatrici, costantemente sottoposte a notevoli sollecitazioni.

Sarchiatrici Arbos UNICA

Proporre una vasta gamma di accessori è poi fondamentale per personalizzare la sarchiatrice alle necessità dell’agricoltore, sia in termini di suolo che, più nel dettaglio, in termini agronomici. L’elemento avvitato al telaio permette di variare e regolare le molle sarchianti, adattandole alla distanza interfilare della coltura seminata, sostituibili con ramponi per i terreni più duri. Presenti nella gamma anche ruote di controllo metalliche o gommate, paratie (o bandelle) e dischi dentati in grado di creare una barriera tra le colture e il terreno smosso dalla sarchiatrice, per proteggere le piantine dall’impatto con le zolle di terra. Viceversa, altri accessori come i rincalzatori (zappette, assolcatori a versoio o a dischi bombati) possono essere aggiunti all’attrezzatura per portare terra sulla coltura, ad esempio per la copertura dei tuberi di patate.

Sarchiatrici Arbos UNICA, il prezioso zampino di MaterMacc

In più, disponibili per tutti i modelli di sarchiatrice fino a 12 file, Arbos offre dischi direzionali, indicati per un miglior assetto del lavoro, in particolare su terreni in pendenza. ARBOS è poi l’unica azienda a poter offrire easy-set, il sistema brevettato da MaterMacc che permette di variare l’interfila in modo rapido senza smontare o svitare gli elementi, ma solamente facendoli scivolare lungo la guida. Introdotto in origine sulle seminatrici di precisione, oggi il sistema fa il suo ingresso anche nel mondo delle sarchiatrici, che possono così passare velocemente da un sarchio a 75 centimetri (ad esempio per il mais) a un sarchio di 45 (per soia o barbabietola), offrendo al cliente due macchine in una.

L’operazione di sarchiatura si abbina spesso a quella di concimazione. Sotto questo aspetto si fa nuovamente notare la versatilità di Arbos, che dispone sia di macchine in combinazione alla concimazione granulare che liquida. Sempre più richiesto, soprattutto per i mercati dell’Est (come Russia e Ucraina) è infatti il kit per concimazione liquida, disponibile solo per telai fissi superiori ai 6 metri. Un’evoluzione molto importante che incontra le più innovative tendenze di mercato così come le nuove necessità della coltivazione biologica, che richiederà sempre più spesso di interrare il concime oltre che distribuirlo a spaglio, come nelle versioni attuali offerte da tutte le case produttrici.


Sarchiatrici Arbos UNICA

2019-08-05T10:00:12+02:004 Agosto 2019|Categorie: ATTREZZI|Tag: , , , , |