Mietitrebbie John Deere: tutti gli aggiornamenti per il 2020

Mietitrebbie John Deere: tutti gli aggiornamenti per il 2020

John Deere ha annunciato vari aggiornamenti sulle mietitrebbie per la stagione 2020, incentrati sull’aumento della produttività, l’automazione e la semplificazione operativa. Al centro della scena c’è indiscutibilmente la Serie S, la regina dell’offerta del Cervo; novità interessati riguardano anche le mietitrebbie Serie W e T e la gamma di testate di taglio. Tutti i nuovi aggiornamenti per la stagione 2020 sulle mietitrebbie John Deere potranno essere ordinati a partire da agosto 2019.

Serie S, integrazione tra tecnologie nel segno dell’automazione

La regolazione automatica della velocità di avanzamento delle mietitrebbie della Serie S HarvestSmart è stata ottimizzata e integrata con il sistema di regolazione interattiva della mietitrebbia ICA2. Quando la macchina rileva del prodotto sporco nella tramoggia, una eccessiva rottura della granella oppure perdite superiori al limite impostato dall’operatore, il sistema ICA2 regola automaticamente HarvestSmart e quindi la velocità di avanzamento della mietitrebbia, proprio come farebbe l’operatore.

Al tempo stesso, il carico motore viene mantenuto al livello desiderato per la massima efficienza di raccolta. Per dimostrare i risultati ottenuti grazie all’automazione, uniformità e delicatezza di movimentazione della granella, per la stagione di raccolta 2020 John Deere garantirà ai clienti che acquisteranno la serie S700 un contenuto di granella spezzata inferiore all’1 per cento.

Il vento, durante la raccolta, può influire enormemente sulla distribuzione dei residui trinciati. Nella stagione 2020, per la Serie S700, la direzione di distribuzione verrà regolata automaticamente. Grazie al GPS, il nuovo sistema AutoSwap rileva il senso di marcia della mietitrebbia e inverte automaticamente la distribuzione della paglia trinciata durante le svolte a fine campo. Il miglioramento della qualità di trinciatura è garantito anche dalla regolazione dei controcoltelli del trinciapaglia da remoto. Rimanendo comodamente seduto in cabina, l’operatore può regolare la posizione dei controcoltelli e valutare la qualità della trinciatura semplicemente controllando la telecamera posteriore.

Mietitrebbie John Deere: tutti gli aggiornamenti per il 2020

La precedente introduzione del sensore di resa automatico ActiveYield ha consentito di eliminare le calibrazioni manuali della resa, riducendo lo stress per l’operatore, i tempi necessari per l’attesa dei risultati e aumentando la precisione. Dal 2020 questo sistema sarà integrato con un sensore di umidità ancora più preciso. Ciò permetterà un considerevole miglioramento nella raccolta dei dati, in particolare in caso di prodotti con percentuali di umidità della granella bassi o alti. Gli intervalli di calibrazione nonché i dati sulla resa e sull’umidità saranno registrati unitamente ad altre importanti informazioni nel software di documentazione della mietitrebbia.

La mietitrebbia svolge un ruolo importante nella raccolta dei dati provenienti dalle operazioni sul campo. John Deere offrirà l’attivazione del trasferimento wireless dei dati e l’accesso al display da remoto gratuitamente per cinque anni. Ciò consente lo scambio dei dati tra computer portatili, smartphone e l’ufficio dell’azienda mediante JDLink Connect.Viene inoltre estesa la compatibilità tra il portale del sito web MyJohnDeere.com a software gestionali esterni, con la possibilità di eseguire il trasferimento dei dati nello standard ISO XML a partire dal prossimo anno.

Nuovo display per le mietitrebbie Serie W e T. Pronte le testate 700X

Sulle mietitrebbie delle Serie W e T è ora possibile installare il nuovo display GreenStar 4640 di quarta generazione. Mentre tutte le impostazioni della mietitrebbia sono ancora regolabili per mezzo del display sul bracciolo, ogni altra funzione può essere controllata mediante il display 4640. Tra queste, il sistema di guida, la documentazione, la trasmissione dei dati e la guida automatica MachineSync per il controllo sincronizzato di trattore e rimorchio.

John Deere lancerà inoltre la nuova testata 700X con lunghezza del fondo variabile, che mantiene il piano di 1.200 millmetri dell’unità attuale per la massima capacità di raccolta e minime perdite nella colza, con il vantaggio di un ulteriore miglioramento del flusso del raccolto. Le testate 700X avranno inoltre un nuovo design con profilo ribassato nella zona di convogliamento per garantire un passaggio alla coclea ancora più fluido, in particolare nei raccolti a basso fusto. In aggiunta, la frizione di sicurezza è stata spostata direttamente sulla coclea per ridurre al minimo l’usura e sono stati apportati ulteriori miglioramenti della durata, con pannelli antiusura più spessi del 25 per cento su tutte le unità.

Mietitrebbie John Deere: tutti gli aggiornamenti per il 2020