Maschio Gaspardo Extreme 266, la rotopressa ‘Hybrid’

La Maschio Gaspardo Extreme 266 è stata pensata per andare incontro a ogni esigenza specifica di agricoltori e contoterzisti potendosi adattare a ogni condizione di raccolta e stoccaggio del foraggio

Maschio Gaspardo si presenta a Fieragricola 2020 con la rotopressa Extreme 266 che si inserisce nella gamma di macchine per la fienagione. Un nuovo modello Hybrid che riunisce le caratteristiche peculiari delle rotopresse a camera fissa e variabile. La Extreme 266 punta all’equilibrio fra prestazioni e facilità di utilizzo per una ciclo di fienagione più rapido e flessibile.

Si tratta di una macchina progettata per avere la maggiore combinazione possibile di pressioni e dimensioni delle balle. I parametri possono essere facilmente gestiti usando il monitor ICON direttamente dalla cabina del trattore. La gestione avviene tramite 10 programmi o mediante un’impostazione personalizzata che tiene conto delle diverse necessità di ciascun agricoltore.

Maschio Gaspardo Extreme 266. Innovativa in modo pratico

La Extreme 266 presenta l’innovativa impostazione Hybrid resa possibile dal doppio bilanciere controllato da cilindri idraulici. Il primo bilanciere stabilisce pressione e diametro della balla operando anche con una precamera a pressione zero fino a 110 centimetri. Esattamente come una rotopressa a camera fissa. Il secondo bilanciere compensa invece in modo automatico la tensione delle sei cinghie pinzate durante la formazione della precamera.Extreme 266

Questa rotopressa permette una gestione molto flessibile del ciclo di fienagione grazie alla variazione continua della pressione sulle balle con dimensioni e pressioni ‘su misura’. Opera con un diametro regolabile che varia da un minimo di 50 centimetri ad un massimo di 165 ed un cuore morbido regolabile da un minimo di 0 fino a 110 centimetri. La pressione da 0 a 210 bar è gestibile direttamente dal monitor. Controlli semplici che permettono all’agricoltore o al contoterzista di regolare ogni parametro adattandosi a ogni ciclo di fienagione.

Pressione zero per un cuore morbido!

L’idea vincente della precamera riguarda la possibilità di sollevare il primo bilanciere. Una particolarità che permette di formare una zona a ‘pressione zero’ sul prodotto in entrata formando così un cuore morbido a forma di stella fino ad un diametro massimo di 110 centimetri. Si tratta della caratteristica forma ottenuta dalle rotopresse a camera fissa.

Questa opzione è l’ideale quando il foraggio non sia completamente secco. Ad esempio quando l’umidità è del 20 per cento, il cuore morbido ottenuto con la precamera permette il passaggio interno dell’aria e asciugare il prodotto. Si garantisce così la ventilazione durante lo stoccaggio prevenendo la formazione di muffe. Per andare incontro a qualsiasi esigenza di fienagione, la pressione del primo bilanciere (che arriva fino a 210 bar) può essere esercitata sia fin da subito, sia dopo la creazione della pre-camera, sia in base all’umidità del prodotto raccolto.

Extreme 266

La Maschio Gaspardo Extreme 266 è conforme alla Mother Regulation. Dispone infatti di un impianto frenante a doppia linea ad olio, ad aria oppure senza impianto frenante. La volontà è di avere una macchina che permetta un suo corretto trasporto stradale e, al contempo, sia appetibile su qualsiasi mercato dell’Unione Europea in caso di permuta.

Mother Regulation e anti-intasamento

Per soddisfare le esigenze di svariati tipi di fienagione, la Extreme 266 dispone di un nuovo fondo apribile che permette la rapida soluzione di eventuali intasamenti senza bisogno di scendere dal trattore. Il sistema a coltelli è disponibile su richiesta e può essere azionato dalla cabina del trattore. L’altezza del rullo premiandana è regolabile per facilitare l’ingresso del prodotto verso il rotore.

Il pick up di 2.200 millimetri è composto da quattro ranghi di denti elastici in acciaio alto resistenziale. Questa soluzione garantisce un flusso costante e continuo di foraggio a prescindere dal tipo di prodotto e dalla sua umidità. La Extreme 266 dispone di un sistema di legatura a spago, a rete e spago/rete. Il doppio rotolo di rete, disposto al centro sul lato anteriore, si raggiunge facilmente tramite una scala di servizio.

Quattro diversi tipi di alimentazione

La Extreme 266 è disponibile con 4 diversi sistemi di alimentazione per soddisfare diversi tipi di fienagione. HTI infaldatore alternativo, ideale per paglia trinciata o per raccogliere, senza danneggiarli, foraggi delicati, corti e friabili. HTR alimentatore rotativo, dalla elevata capacità operativa. In questo caso il rotore alimenta la camera in modo continuo e rapido permettendo il mantenimento di elevate velocità di avanzamento anche con elevate quantità di fieno e paglia. Il rotore dentato con spuntoni a doppia spirale distribuisce in modo omogeneo il foraggio nella camera di compressione.

HTC rotore con 13 coltelli, che permette il taglio del foraggio a 77 mm con risparmio di tempo e carburante per il carro miscelatore. HTU rotore con 25 coltelli, che permette il taglio del foraggio fino a 45 mm con la possibilità di escludere una parte delle lame per un taglio meno intenso. In opzione sono disponibili gli pneumatici 550/45-22.5 che garantiscono stabilità, manovrabilità e soprattutto bassa compattazione del suolo.

Iscriviti alla Newsletter

* campo obbligatorio