SSAB Swedish Steel. Intervista all’AD Marco Multari

sss

Dottor Multari, può innanzitutto descrivere per gli appassionati del settore agromeccanico che ci leggono, chi è e cosa rappresenta oggi l’acciaieria SSAB?

SSAB è un’acciaieria con sede nei Paesi Nordici e negli Stati Uniti. SSAB offre prodotti e servizi ad alto valore aggiunto, sviluppati in stretta collaborazione con i propri clienti per un mondo più forte, più leggero e più sostenibile. SSAB ha dipendenti in oltre 50 Paesi e stabilimenti produttivi in Svezia, Finlandia e negli Stati Uniti. SSAB è quotata al Nasdaq OMX Nordic Exchange di Stoccolma e al Nasdaq OMX di Helsinki.

Cosa comprende il vostro portafoglio prodotti? Quali sono i settori in cui sono protagonisti i vostri clienti?

Data la recente fusione con l’acciaieria Ruukki, la nuova SSAB oggi offre una gamma di prodotti scelta ancora più ampia: dagli acciai altoresistenziali, le lamiere antiusura e i prodotti tubolari.

Lamiere antiusura Hardox, per tutte quelle applicazioni in cui si vuole incrementare il carico pagante e prolungare il ciclo di vita. Durezza disponibile da 350 HB a 700 HBW; spessore da 0,7 a 160 millimetri; larghezza della lamiera fino a 3,35 metri e tubi in 400 HBW e 500 HBW.

Acciai strutturali altoresistenziali Strenx, per la progettazione innovativa di strutture leggere e resistenti. Snervamento fino a 1300 MPa; spessore da 0,7 a 160 millimetri, larghezza della lamiera fino a 3,3 metri e tubi in vari spessori e resistenze.

I settori che beneficiano maggiormente degli acciai altoresistenziali SSAB sono tutti quelli in cui si trasporta, si muove o si solleva qualcosa. Ne sono un’esempio il movimento terra, l’automotive, il trasporto su gomma, il sollevamento e non da ultimo il settore dei macchinari agricoli.

SSAB ha recentemente lanciato Strenx, il nuovo marchio per acciai altoresistenti. Ci può spiegare il significato di questo marchio e quale strategia c’è dietro di esso?

L’acciaio Strenx combina le migliori caratteristiche dei tre marchi che Strenx ha sostituito: Optim, Weldox e Domex di SSAB e Ruukki, acquisita lo scorso anno da SSAB. Il nostro obiettivo è quello di rendere più competitivi i nostri clienti, grazie ad acciai di ultima generazione potranno infatti realizzare prodotti di alta fascia. Siamo certi che l’acciaio Strenx, con il sostegno che da sempre SSAB da’ all’innovazione, alla progettazione e alla realizzazione, costituisce un mix vincente per la fabbricazione di prodotti nuovi e migliori.

Strenx viene fornito con una nuova serie di garanzie per assicurare una produzione priva di problemi, giorno dopo giorno e anno dopo anno. Le garanzie riflettono l’estrema precisione e omogeneità del materiale, grazie a miglioramenti costanti nel processo di fabbricazione dell’acciaio. Le garanzie sull’acciaio Strenx includono tolleranze ristrette su spessore, planarità e caratteristiche di piegatura. Coloro che usavano Optim, Weldox o Domex, hanno accertato che l’acciaio Strenx è conforme o superiore ai vecchi requisiti in ogni aspetto. Inoltre, l’introduzione dell’acciaio Strenx non ha richiesto nessun cambiamento nelle lavorazioni.

Strenx è disponibile in diversi formati: lamiere da treno, lamiere spianate, coil, tubi e profilati. Ma non finisce qui, insieme al marchio Strenx, SSAB ha lanciato il brand program My Inner Strenx. My Inner Strenx è un programma ideato da SSAB per quelle aziende che desiderano realizzare i migliori macchinari con l’acciaio strutturale altoresistenziale Strenx. L’obiettivo del programma è di ottimizzare le tecniche di progettazione e produzione al fine di soddisfare l’elevate esigenze degli utilizzatori. Le aziende che partecipano al programma operano in settori molto diversi uno dall’altro, ma tutti con un obiettivo comune: sfruttare il potenziale dell’acciaio altoresistenziale. My Inner Strenx è una certificazione di qualità per tutti i macchinari realizzati con acciaio Strenx. SSAB prende in esame ogni candidatura al programma, valutando che il prodotto risponda ai requisiti di ottimizzazione sia nel processo produttivo che nelle performance finali.

I membri My inner Strenx hanno un accesso prioritario ai servizi e alle risorse SSAB. Tra questi vi sono il Knowledge Service Center e il Supporto Tecnico SSAB: consigli e suggerimenti in ambito progettuale, supporto nella scelta dei materiali e nei metodi di produzione si traducono in prodotti migliori per i clienti finali. Quando queste aziende decidono di combinare le loro innovazioni con l’omogeneità, l’alta resistenza e la lavorabilità di Strenx, il risultato non può che essere un prodotto ancora più performante. Quando si riceve un macchinario che riporta il simbolo My Inner Strenx, si ha la sicurezza di aver acquistato un prodotto di qualità dall’elevate performance.

Lo scorso anno SSAB ha incoronato l’acquisizione della fillandese Ruukki. Qual è oggi la geografia produttiva di SSAB?

L’Headquarter SSAB ha sede a Stoccolma, in Svezia. I principali siti produttivi della società sono a Oxelösund, Borlänge e Luleå (Svezia), a Raahe e Hämeenlinna (Finlandia) e a Montpelier e Mobile (USA). In Italia SSAB è presente con un centro di servizio, che si trova a Ghedi in provincia di Brescia. Il centro di serevizio è composto da uffici commerciali, magazzino e linea di taglio dove vengono spianati i coils provenienti dai siti nordici.

Come è organizzata la vostra rete commerciale in funzione dell’eterogeneità dei vostri clienti?

SSAB si è sempre distinta per essere una società globale, con presenza locale. La prossimità al cliente, infatti, ha sempre rappresentato un aspetto molto importante. Per questo, abbiamo una presenza capillare nel territorio con venditori che parlano la stessa lingua del cliente, informati e aggiornati di tutte le novità, in questo modo il cliente sa di parlare direttamente con l’acciaieria. Un altro aspetto molto importante è che SSAB non si limita all’approccio commerciale, ma attraverso il proprio Supporto Tecnico locale è in grado di dare assistenza tecnica tempestiva, in lingua locale e soprattutto, disponibilità a offrire le proprie competenze per collaborare allo sviluppo di nuovi progetti dei clienti.

In considerazione dell’ampio range di comparti in cui operate, quali sono i settori che stanno soffrendo maggiormente e quali sono quelli che invece sono in crescita?

Ad oggi i settori che soffrono maggiormente la crisi sono quello del movimento terra, cava cantiere e il trasporto su gomma. Uno dei segmenti in crescita, invece, è senz’altro quello dei macchinari agricoli, di pari passo con il sollevamento.

Lo scorso marzo SSAB è stata premiata da Manitou in qualità di miglior fornitore dell’anno. Ci sono tra i vostri clienti altri costruttori leader nel comparto della meccanizzazione agricola? Ci può fare qualche nome?

Nel comparto della meccanizzazione agricola abbiamo molti clienti, per fare qualche nome possiamo citare Merlo, Kuhn e John Deere, dal quale abbiamo ottenuto un altro riconoscimento. SSAB è stata premiata come Partner-level Supplier 2013, è stato inserita nella Hall of Fame Supplier, e nominata come Fornitore dell’anno della divisione Construction and Foresty nell’Achieving Excellence Program di John Deere. Lo status di Partner-level Supplier è il livello più alto raggiungibile da un fornitore Deere & Company. Lo status di Hall of Fame viene concesso a quei fornitori che mantengono lo status di Partner-level Supplier per cinque anni consecutivi. I fornitori che partecipano all’Achieving Excellence Program vengono valutati annualmente in diverse prestazioni chiave tra cui la qualità, la gestione dei costi, le consegne, il supporto tecnico e la lunghezza d’onda, che è una misura della reattività.

ssab

2018-12-04T13:00:15+02:002 Settembre 2015|Categorie: INTERVISTE|