JCB. Nuova gamma di telescopici agricoli Loadall Serie III con cabina Command Plus

JCB Loadall Serie III

JCB ha svelato la nuova generazione di telescopici agricoli Loadall Serie III caratterizzata da un incremento delle prestazioni di sollevamento, da un miglioramento della sicurezza e del comfort dell’operatore e dalla nuovissima cabina Command Plus.

Precisamente, la nuova gamma comprende quattro modelli con capacità di carico aumentata fino a 200 chili rispetto ai loro predecessori:

  • 538-60 con un’altezza di sollevamento di 6 metri.
  • 532-70.
  • 542-70 con un’altezza di sollevamento di 7 metri.
  • 536-95 con un’altezza di sollevamento di 9,5 metri.

JCB Loadall Serie III, evoluzione nel segno della continuità

Si tratta di un vero e proprio rinnovo generazione, con due eccezioni: della precedente serie restano a listino sia il modello 560-80 per carichi pesanti e movimentazione di materiale sfuso con un’altezza di sollevamento di 8 metri e dalla capacità di sollevamento di 6 tonnellate, sia il 536-70 LP non ha subito variazioni con la sua cabina a profilo ribassato per applicazioni che richiedono un’altezza ridotta.

Sono ancora disponibili le varianti AGRI (compresi AGRI Smart Power e AGRI Torque Lock 4), AGRI Plus, AGRI Super e AGRI Pro, per fornire un’ampia scelta di funzioni e livelli di allestimento delle attrezzature.

Posto guida JCB Loadall Serie III

I quattro nuovi modelli montano gli stessi propulsori dei loro predecessori, ossia i JCB EcoMAX da 4,4 litri e da 4,8 litri, con tarature di potenza rispettivamente di 75, 109, 125 e 145 cavalli.

Per quanto riguarda la trasmissione, tra le possibilità di configurazione sono confermati il cambio automatico powershift a 6 velocità JCB Torque Lock e gli esclusivi cambi idrostatici/powershift JCB DualTech VT, entrambi in grado di raggiungere la velocità massima di 40 chilometri orari.

Da segnalare l’inedito allestimento che abbina al motore da 109 cavalli il cambio powershift Torque Lock 4, con bloccaggio del convertitore di coppia a quattro velocità, in grado di offrire una velocità massima di 40 chilometri orari.

JCB Loadall Serie III, la cabina Command Plus

La novità più importante che contraddistingue la nuova Serie III di telescopici Loadall è rappresentata dalla cabina Command Plus di ultima generazione.

Il nuovo posto di guida è più lungo e ampio, con un aumento del 12 per cento in termini di dimensioni, per un volume utile al vertice della categoria.

Gli interni completamente rivestiti garantiscono un ottimo comfort e riducono i livelli di rumore del 50 per cento a un livello di 69 dBA.

Il pannello in vetro curvo multiraggio combina in un unico pezzo parabrezza e finestra sul tettuccio.

Il piantone dello sterzo è regolabile a spinta per un accesso e un’uscita agevoli con memorizzazione della posizione di lavoro.

Tra gli altri plus, si segnala il nuovo condizionatore o climatizzatore automatico, il sistema di distribuzione dell’aria ottimizzato, display digitale più ampio e in grado di offrire maggiori informazioni.

JCB Loadall Serie III

I nuovi modelli Serie III Loadall utilizzano il familiare joystick elettroidraulico per gestire il braccio e l’attrezzatura, la marcia in avanti e la retromarcia nonché l’alimentazione idraulica ausiliaria per l’estremità del braccio.

Il joystick è montato a destra del sedile del conducente o sullo stesso sedile a sospensione pneumatica.

La precedente serie di interruttori basculanti ha lasciato spazio a gruppi di interruttori a membrana in gomma.

La maggior parte di essi è collocata lungo il joystick insieme a un comando di selezione rotativo per utilizzare i menu e selezionare le funzioni sul nuovo display strumenti simile a un tablet sospeso davanti al montante destro della cabina.

Sulle versioni AGRI Pro con trasmissione idrostatica/powershift, i singoli comandi per il regime del motore azionati dal comando manuale elettrico dell’acceleratore e per la velocità al suolo impiegati per la modalità Flexi sono ora interruttori a paletta montati all’estremità del bracciolo.

JCB Loadall Serie III, il sistema di controllo della posizione di guida

Il nuovo design della cabina sposa la filosofia del sistema di controllo della posizione di guida JCB, definita dopo approfonditi studi ergonomici per offrire agli operatori dalle corporature e dalle taglie diverse una posizione di guida comoda che li aiuti a lavorare in modo efficiente e meno faticoso per lunghe giornate di lavoro.

Il nuovo design imposta posizioni ottimali per il sedile, le aperture di ventilazione e il flusso d’aria nonché la forma e la posizione ideale per gli strumenti del veicolo e i comandi.

Questo approccio consente di uniformare l’ambiente di lavoro dei vari prodotti realizzati da JCB, in modo che gli operatori che lavorano con movimentatori telescopici, pale gommate e trattori JCB si sentano a loro agio in un ambiente familiare e possano trovare e utilizzare i comandi più facilmente.

JCB Loadall Serie III

Il cofano che copre il motore JCB EcoMAX montato in posizione centrale e il suo sistema di post-trattamento dei gas di scarico compatto è ora completamente giallo, in linea con il resto della gamma di attrezzature agricole JCB, ed è dotato di una striscia centrale per l’identificazione del modello.

Appare per la prima volta il marchio JCB impresso lateralmente sulla parte inferiore del cofano del motore e sul pannello di accesso per la manutenzione sul retro del macchinario.

2019-02-12T17:30:26+02:007 Febbraio 2019|Categorie: MACCHINE|Tag: , , , |