Deutz, fin qui è un buon 2019. I numeri della Casa di Colonia

Deutz, fin qui è un buon 2019. I numeri della Casa di Colonia

Per riassumere i risultati di Deutz nel primo semestre di questo 2019, possiamo usare le parole di Frank Hiller, Presidente del Consiglio di Amministrazione di Deutz: “Abbiamo mantenuto la nostra traiettoria di crescita in tutte le regioni e i principali segmenti di applicazione e lo abbiamo fatto nonostante gli evidenti segnali di un rallentamento economico. Abbiamo anche dimostrato la nostra forza operativa e l’aumento degli utili in doppia cifra. I nostri ordini a disposizione rimangono di alto livello, quindi siamo sulla buona strada per raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati per l’anno nel suo insieme”.

Deutz, entrate in aumento rispetto all’anno scorso

Deutz ha ricevuto ordini per un valore di 953,3 milioni di euro nella prima metà di quest’anno. Sebbene siano ancora ad un livello elevato, si tratta comunque di una cifra inferiore del 13,1 per cento rispetto a quelli registrati nel 2018. Inoltre, un indebolimento della domanda dovuto al clima economico ha provocato un impatto negativo sul dato finale di quest’anno, con i nuovi ordini nel secondo trimestre in calo del 15,9 per cento, a 438,8 milioni di euro.

Quest’anno Deutz ha registrato una crescita del fatturato del 5,9 per cento, attestandosi a 929,8 milioni di euro. Il segmento delle applicazioni per la movimentazione dei materiali ha registrato risultati particolarmente positivi, generando una crescita dei ricavi dell’8,8 per cento, così come il settore dei servizi ad alto margine, i cui ricavi sono aumentati del 7,9 per cento. Nella ripartizione regionale, il più forte slancio di crescita è stato registrato nelle Americhe e nella regione Asiatica-Pacifica, che sono cresciute rispettivamente del 15,8 e del 15,5 per cento.

Nella regione delle Americhe, Deutz ha beneficiato in particolare della ripresa generale del mercato e della rinnovata domandadi nuove serie di motori. I fattori del sostanziale aumento delle entrate generate nelle regioni asiatiche e pacifiche nascono dalla creazione di rapporti con nuovi clienti e dalla crescita delle entrate in Cina e in altri Paesi asiatici.

Deutz in crescita anche in termini di utile operativo

Nei primi sei mesi del 2019, l’utile operativo è aumentato del 41,3 per cento su base annua, raggiungendo i 47,2 milioni di euro. Oltre alla crescita dei ricavi, questo significativo aumento è dovuto principalmente ad un risultato inferiore registrato nello stesso periodo dell’anno precedente, influenzata da una resistenza agli utili risultante dalla joint venture Deutz Dalian Engine in Cina. Da allora la joint venture ha cambiato proprietà. Tuttavia, ci sono stati anche effetti negativi sugli utili nella prima metà del 2019 relativi al deconsolidamento della società argentina Deutz Agco Motores.

Il margine Ebit prima delle voci eccezionali è aumentato dal 3,8 al 5,1 per cento durante quest’anno. Elementi eccezionali positivi per 9,3 milioni di euro sono stati generati dalla vendita di una piccola parte del terreno nell’ex sito di Colonia-Deutz e sono stati riconosciuti nel secondo trimestre del 2019 in base all’accordo di vendita del 2017.

Dopo aver tenuto conto di tali elementi, il margine operativo lordo è stato di 56,5 milioni di euro, in aumento del 69,2 per cento rispetto al primo semestre 2018. A causa della crescita dell’Ebit, l’utile netto è aumentato del 79,1 per cento per raggiungere 45,3 milioni di euro. Il valore per azione è aumentato da 0,21 a 0,37 euro. L’utile netto rettificato è aumentato del 48,2 per cento, arrivando a quota 37,5 milioni di euro.

Deutz, fin qui è un buon 2019. I numeri della Casa di Colonia

2019-09-09T12:07:46+02:0029 Agosto 2019|Categorie: COMPONENTI|Tag: , , , , |

Iscriviti alla Newsletter

* campo obbligatorio