Claas e lo Stage V. Dagli Axion 800 agli Arion 600 e 500

Claas Axion 800 Stage V

Per la Casa di Harsewinkel il rinnovo generazionale legato al passaggio allo Stage V è partito con la serie Axion 800 e le gamme utility Arion 600 e 500, rimandando di appena pochi mesi l’upgrade di emissionamento sia sugli Axion 900 convenzionali a quattro ruote sia sugli acclamatissimi nuovi modelli Terra Trac.

Claas Axion 800 Stage V, salto di qualità non solo sotto il cofano

La nuova serie Axion 800, esattamente come la precedente, conta cinque modelli (Axion 800, Axion 810, Axion 830, Axion 850 e Axion 870) da 205 a 295 cavalli di potenza massima. Tutti i modelli sono equipaggiati col sei cilindri FPT da 6,7 litri, conforme ai parametri Stage V grazie all’integrazione dei sistemi Doc, SCRoF (soluzione che integra l’Scr nel filtro antiparticolato) e Egr.

I cinque trattori della nuova serie Axion 800 Stage V sono configurabili sia con trasmissione CMatic a variazione continua sia con cambio powershift Hexashift (il top di gamma è disponibile solo con CMatic, mentre il modello minore della serie solo con Hexashift). I livelli di allestimento sono sempre tre e in ordine crescente di dotazioni rispondono alle sigle Cis, Cis+ e Cebis.

Claas Axion 800 Stage V

Rispetto alla precedente serie un upgrade rilevante riguarda l’impianto idraulico, disponibile a richiesta con una portata complessiva maggiorata di ben 205 litri al minuto. Altri significativi aggiornamenti coinvolgono la cabina e il posto di guida: da segnalare l’introduzione tra gli optional di un nuovo tettuccio ad apertura posteriore, un inedito lunotto oscurato per schermare i raggi solari e un evoluto sedile a sospensione attiva (Grammer Dual Motion).

Claas Arion 600 e 500, evoluzione nel segno della competitività

Oltre alla serie Axion 800, a passare allo Stage V sono anche le gamme di media potenza Arion 600 e 500. Modelli e livelli di potenza perfettamente invariati rispetto alle generazioni Stage IV, seppur cambino leggermente gli sticker delle sigle. La nuova serie Arion 500 resta infatti composta da tre modelli (Arion 510, Arion 530 e Arion 550) equipaggiati con motore quattro cilindri John Deere Powertech da 4,5 litri con potenze massime da 125 a 165 cavalli; la nuova serie Arion 600 continua invece a contare quattro modelli (Arion 610, Arion 630, Arion 650 e Arion 660) equipaggiati col sei cilindri John Deere Powertech da 6,8 litri con potenze massime da 145 a 205 cavalli.

In entrambe le serie e motorizzazioni, il rispetto dei parametri Stage V è garantito dall’ottimizzata integrazione dei sistemi Dpf, Doc, Scr ed Egr. Tutti i modelli continuano ad essere proposti sia con trasmissione CMatic a variazione continua sia con cambio powershift Hexashift (ad eccezione dell’Arion 660 disponibile solo con CMatic) e nei tre livelli di allestimento Cis, Cis+ e Cebis. Come per gli Axion 800, anche sui nuovi Arion sono implementati sensibili upgrade a livello di idraulica, cabina e posto di guida.

Claas Arion 500

2020-02-12T22:59:10+01:0012 Febbraio 2020|Categorie: TRATTORI|Tag: , , , , , , , |

Iscriviti alla Newsletter

* campo obbligatorio