Case IH Maxxum 145 ActiveDrive 8. Vado al massimo

Case IH Maxxum 145 ActiveDrive 8

Case IH ed Eima.Quando si parla di Tractor of the year il binomio tra il brand in forze al gruppo Cnh e la fiera bolognese appare ormai consolidato. Per la terza volta consecutiva Case IH si porta a casa dal capoluogo emiliano lo scettro più ambito, quello di trattore dell’anno. Nel 2014 ad imporsi fu il Magnum Cvx 380, due anni fa toccò invece all’Optum 300 Cvx, mentre quest’anno è la volta del Maxxum 145 Active Drive 8. 

Case IH Maxxum 145 ActiveDrive 8

Il merito è ovviamente tutto ascrivibile a Case IH e al suo tempismo nel proporre macchine in grado di sbaragliare la concorrenza ad annate alterne. 

Case IH Maxxum 145 ActiveDrive 8. Il segreto è la doppia frizione

E quest’anno la vittoria ha un sapore ancora più dolce  perché per la prima volta a conquistarla è un trattore a 4 cilindri di media potenza e non un ipertecnologico ‘over 250’.  Intendiamoci il Maxxum Active Drive 8 di tecnologia ne sfoggia parecchia a partire dal cambio doppia frizione, ma stiamo comunque parlando di un  mezzo di sostanza, incaricato di far breccia sul mercato europeo a suon di immatricolazioni. E quale appellativo può essere di miglior auspicio se non quello di ‘Tractor of the year 2019’?

Case IH Maxxum 145 ActiveDrive 8

ABBONATI SUBITO

Scopri di più

Leggi la prova completa sulla rivista Trattori
ABBONATI SUBITO
2019-01-05T21:38:47+00:0010 Dicembre 2018|Categorie: PROVE|Tag: , , , |